Ho provato la cucina crudista. E ho scoperto che… Mi piace!

Sei cose da sapere sul crudismo.
Maninpasta First Italian Raw Gourmet Cuisine Class in London with Nudo & Crudo

Il salutismo non fa per me, ma ogni tanto mi lascio tentare, sperando (come la maggior parte delle persone) che la sana alimentazione possa essere un elisir di lunga vita. Poi però mi guardo in giro, e penso che abito a Milano, una delle città più inquinate d’Europa, e mi chiedo se l’alimentazione possa bastare. Sicuramente, evitare il junk food aiuta.
Ultimamente una delle forme più estrema di salutismo è il crudismo. Sono stata vegetariana per alcuni anni, e sono convinta che un’alimentazione a base vegetale sia più salutare, come confermano tantissimi studi scientifici. Ma ho sempre ritenuto il crudismo troppo estremo dal punto di vista alimentare, e limitato sul fronte gusto: cosa si può mangiare oltre l’insalata?
La risposta è arrivata (come sempre la vita ti sorprende) sotto forma di articolo per Donna Moderna (ancora in edicola).
Ho intervistato Vito Cortese, un noto chef crudista, che ha fondato l’associazione Nudo&Crudo per diffondere la cultura crudista, e che ha appena inaugurato a Roma Grezzo, la prima pasticceria raw.
Ecco cosa mi ha detto.

CRUDISMO IN PILLOLE
La regola base del raw food è che i cibi, rigorosamente di origine vegetale, vengono consumati come si trovano in natura. Le trasformazioni ammesse sono l’essiccatura, che non deve superare i 42 gradi (la temperatura massima sulla Terra), la fermentazione e la marinatura. Non devono essere mai cucinati. Per essiccare i cibi l’ideale è l’essiccatore. In alternativa si può usare il forno, a 50 gradi. L’unica cosa che non si può essiccare in forno sono i cracker, perché ci vorrebbe troppo tempo.

NON SOLO INSALATA
Dolci, primi tipo spaghetti, sushi di verdure, creme che assomigliano a dei formaggi. Nonostante le apparenze, l’alimentazione crudista è molto varia. Basta un po’ di fantasia. Con le carote e con le zucchine si possono ottenere delle linguine, sgranando le cime dei cavolfiori si può fare il couscous o il sushi, facendo fermentare la frutta secca si ottengono delle creme da usare come formaggi freschi. E poi si possono far fermentare i legumi, da mangiare in insalata o tipo zuppa.

4 RAGIONI PER MANGIARE CRUDO
1. È ricco di vitamine e minerali: la cottura dei cibi distrugge dal 60 al 100 per cento delle sostanze nutrienti. Nel crudismo gli alimenti conservano tutte le proprietà.
2. Dona più energia: durante la digestione di cibi cotti, il pancreas deve produrre degli enzimi per digerirli. Con quelli crudi non è necessario, perché si usano gli stessi enzimi degli alimenti, non distrutti dalla cottura. In questo modo il pancreas non lavora e l’organismo risparmia energia, che può essere utilizzata altrove.
3. Riduce l’indice glicemico. Gli alimenti crudi hanno una maggiore percentuale di fibra e impiegano più tempo a transitare nell’intestino: questo permette di abbassare l’indice glicemico.
4. Disintossica: senza diventare crudisti, si può adottare il crudismo una volta la settimana, per brevi periodi, per disintossicarsi. E questa sarà la mia modalità raw.

Su Donna Moderna, ancora in edicola, trovate le ricette dello chef.  Qui ve ne anticipo una.

TARTARE DI ZUCCHINE E AVOCADO
Ingredienti per 4 persone
1 zucchina, 1 avocado, succo di limone, olio extravergine di oliva, 
un pizzico di basilico tritato, mezzo cipollotto (opzionale), sale.

Tagliate a dadini le zucchine e l’avocado, e trita il cipollotto. Versateli in una ciotola, aggiungete il sale, l’olio, il succo di limone e fate marinare per qualche minuto. Servite, usando un coppapasta cilindrico e decorate con una fogliolina di basilico.

Il consiglio
Sostituisci la zucchina con un cetriolo: avrai una tartare fresca e molto estiva.
Oppure, io l’ho provata anche con un peperone giallo: ho fatto uno strato di peperoni, uno di zucchine e uno di avocado. Io ho aggiunto anche un filo d’olio extravergine di oliva. Buonissima!

L'articolo su Donna Moderna
L’articolo su Donna Moderna
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...