10 trucchi per preparare il buffet perfetto

congusto riso primavera con erbe aromaticheCon l’arrivo dell’estate, si ha più voglia di uscire e stare con gli amici. Più che una cena seduta, la bella stagione invita a organizzare aperitivi mangerecci (mi rifiuto di usare il termine “apericena”!), o dei buffet. Se poi si ha un terrazzino, o, ancora meglio, un piccolo giardino, è la serata perfetta. Orario open, nessuna formalità, e gli amici sparpagliati che chiaccherano. Non trovate?
Per essere certi che la serata si svolga senza intoppi, ho chiesto qualche consiglio a Federico Lorefice, direttore della scuola di cucina Congusto, che tiene anche corsi di Arte del ricevere (il prossimo, “Piatti da buffet per l’estate”, si svolge il 14/06, e costa 100€). Su Donna Moderna di questa settimana trovate le ricette che ci ha suggerito, qui i suoi consigli.

Il menu ideale

La parola d’ordine è: praticità. Quindi, via libera a mousse, involtini, sformatini, insalate di verdura, vari tipi di pasta. E ancora: insalate di orzo o farro, couscous, mix di verdure, torte salate, frittate, macedonia.
Lui propone:
Risotto alle erbe aromatiche (nella foto, e in fondo trovate la ricetta)
Crema di asparagi e uovo in camicia
Involtini di melanzansa
Padellata di scampi e cipollotti
Prepara mini-portate
Agevola i tuoi ospiti con pietanze facili da consumare e maneggevoli. Meglio portate piccole: devono stare su una mano. Sì ai piattini da dessert, e ai bicchierini per monoporzioni. Bandito il coltello e tutti i piatti per cui è necessario.
Calcola bene le dosi
Nessun invitato mangerà tutto. Quindi, non eccedere nelle quantità (se non volete troppi avanzi). E ricordate che le monoporzioni devono corrispondere al numero degli invitati.
Allestisci prima
Prepara tutto e fai trovare il buffet già imbandito. Usa degli scaldavivande per i primi e i secondi da mangiare caldi. Anche se è un buffet in piedi, organizza delle zone di appoggio e delle sedute.
Crea zone tematiche
Separa il cibo dalle bevande, e se puoi anche le diverse portate: gli antipasti, i primi, i fritti… E predisponi più angoli per i bicchieri e per i tovaglioli: sono quelli che si abbandonano in giro più spesso.
Pane&co.
Prepara dei cestini con il pane, crostini e grissini da disseminare sui tavoli e sulle varie zone di appoggio.
Non dimenticare la segnaletica…
Indica su dei cartellini i nomi dei piatti, gli ingredienti, le pietanze veg, e gluten free.
… e le bevande!
Non vanno trascurate. Prepara un secchiello con il ghiaccio per i cocktail e le bibite, da disporre nella nella zona beverage. E poi, travasa le bevande in brocche di vetro, sono più eleganti delle bottiglie di plastica. E l’acqua deve essere naturale e frizzante.

E allora, per andare sul sicuro per la parte bevande, ecco i consigli di due esperti che collaborano con Congusto, la barlady Carmen Clemente e Ivano Antonini, sommelier di Wineverse.

I COCKTAIL DA ABBINARE
consigliati da Carmen Clemente
Morettino
È un cocktail analcolico, a base di more e mirtilli freschi. Pesta i frutti di bosco, aggiungi  un cucchiaio raso di zucchero di canna, 4 cl di succo di mirtillo e completa con dell’acqua tonica. Mescola il tutto e usa un rametto di rosmarino come decorazione.
Bloody mexico
Reinterpretazione del classico Bloody mary. Versa in un bicchiere 2 cl di tequila, 1 cl di succo di limone, condisci con sale e pepe, e aggiungi 5 cl di succo di pomodoro. Decora con una fettina di limone.
Mojito frizz
Mojito rivisitato, con il prosecco al posto del rhum. Pesta lime e zucchero, e poi leggermente la menta. Aggiungi il ghiaccio, e per ultimo il prosecco. Mescola e decora con un rametto di rametto di menta e una ciliegina rossa.

E IL VINO?
Il sommelier Ivano Antonini di Wineverse ci ha suggerito due vini che potessero andare bene con tutte le portate del menu proposto.
Trebbiano d’Abruzzo Sup. Spelt La Valentina
Vino bianco che coniuga freschezza ed eleganza, che si abbina perfettamente con la varietà e la ricchezza del menu proposto.
Rossese di Dolceacqua Beragna Ka Manciné
Un rosso delicato e leggero, che servito a una bassa temperatura è adatto alla cena in terrazza, e ai piatti del menu.

Infine, ecco una delle ricette (le altre le trovate su Donna Moderna in edicola).

Risotto alle erbe aromatiche
Ingredienti per 4 persone
1 l di brodo vegetale, 300 g di riso carnaroli, 80 g di parmigiano, 100 g di burro, 20 g di olio extravergine di oliva, 2 scalogni, 60 g di gin, 200 g di erbe aromatiche miste fresche (timo, maggiorana, origano, erba cipollina, menta, finocchietto)

Lava e sfoglia le erbe aromatiche, e tritale al coltello. In una pentola, fai appassire gli scalogni tritati con l’olio e una noce di burro, senza farli colorare. Aggiungi il riso e fallo tostare a fuoco lento, deve diventare caldo ma non colorire. Versa metà del trito di erbe, mescola, bagna con il gin, e fai sfumare. Quindi, copri con il brodo, e aggiungilo di volta in volta, quando è necessario. Tre minuti prima della cottura, unisci il resto delle erbe aromatiche, togli dal fuoco, regola di sale e manteca con il burro e il parmigiano grattugiato. Lascia riposare qualche minuto e servi.

La foto di apertura è di Sara Milletti per Congusto.

Saporito Stasera cena a sorpresa Donna Moderna giugno 2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...