Chi sono

Loredana Saporito, giornalista freelance, blogger, content curator, ma non ho ancora deciso cosa farò da grande. Sono alla costante ricerca del mio posto nel mondo, che ovviamente non è un luogo unico e fisso.
Se eri già capitato su Il lato Saporito, ti accorgerai che è cambiato. Prima era un foodblog (con un cognome come il mio, non potevo non occuparmi di food), poi dopo l’abbuffata Expo ho deciso di dargli una nuova veste. Anche perché la mia vita è cambiata. Sono rimaste le #cosesaporite, quelle tante piccole cose che rendono l’esistenza più piena e colorata, ma parlo anche di scelte di vita, di fatti miei, di progetti.

Se vuoi conoscere il mio percorso professionale, eccolo in sintesi:
mi sono laureata al Politecnico di Milano in Strategic Design, con un progetto di arte contemporanea all’Ansaldo di Milano. Si chiamava R.A.M. Racconti di arti mutevoli ed era stato pensato molto prima dei vari Oca e Base.
Finita l’università, mi sono avvicinata al mondo dell’editoria, occupandomi di produzioni fotografiche di moda e di eventi. Ho iniziato a scrivere di design e di architettura, poi di tendenze, di nuovi fenomeni sociali e innovazione.
Dal 2006 al 2012 ho lavorato nella redazione attualità di Glamour, dove mi sono occupata di design, lavoro, start up e food (trovi alcuni articoli nella sezione Edicola). Alla fine del 2012 ho lasciato la Condé Nast per diventare freelance (ne parlo qui e qui), perché ero insofferente alla monodimensionalità della carta. Mi sembrava che il mondo fuori (e on line) stesse cambiando così velocemente da non riuscire a stargli dietro. I tempi di un mensile erano troppo lenti. Volevo capire cosa stava accadendo fuori dalle redazioni, in un’epoca di grandi cambiamenti, e approfondire la conoscenza del mondo digital.
Come giornalista freelance, ho lavorato per F, Donna Moderna, Grazia, Flair, Weekend Viaggi, Vanity Fair on line, Traveller e curato l’house organ di Marina Rinaldi, MR Characters, del gruppo Max Mara, e scritto i testi per il sito.
Come content curator, ho elaborato e scritto i contenuti del sito e del blog di Accademia della felicità, una società di formazione e coaching, raccontando le #bellestorie di chi stava cercando di cambiare vita e di chi si stava mettendo in gioco per crearsi un piano B.
A giugno del 2014 sono entrata a far parte del team che ha lanciato l’edizione italiana di How To Spend It, nuovo magazine de Il Sole 24 Ore, di cui sono diventata caposervizio. Dopo due anni di intensissimo lavoro, a marzo, sono tornata freelance.
Ed eccomi qui. Di nuovo a parlare di #cambiovita.

Ho avuto altri due blog: Dire, fare… Cambiare, che racconta la mia prima esperienza di #cambiovita, e Design allo zenzero, “copia di backup” del blog di design, che curavo quando lavoravo a Glamour. Non li aggiorno più, ma sono ancora on line, perché è il bello del web e della coda lunga.

Le illustrazioni di questo blog sono di Lorenzo Donati, illustratore.

Se vuoi contattarmi, scrivi a info@loredanasaporito.it

6 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...